BUSINESS AREA

I nostri servizi e le aree di intervento

 

Ferrino & C. SpA ha ricevuto un finanziamento dal Ministero dello Sviluppo Economico


Ferrino & C. produce abbigliamento, tende, zaini, sacchiletto e accessori per gli amanti dell'outdoor e dell'alpinismo.  Interessata  a consolidare la propria presenza a livello internazionale, Ferrino & C. SpA ha fatto domanda e ottenuto con successo un Voucher per l’Internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico, grazie al quale ha avviato un progetto di penetrazione commerciale in un mercato selezionato.

 

 


 

Filippi Lido vara un progetto di tecnologia e ricerca italiano finanziato a fondo perduto dalla Regione Toscana


 

L’attività principale dell’azienda Filippi Lido è la produzione e distribuzione di imbarcazioni da canottaggio. Ammonta a 210mila euro il contributo a fondo perduto che il progetto di innovazione degli scafi sviluppato in collaborazione con il MOX del Politecnico di Milano per la parte fluidodinamica e con l’Università di Ferrara per lo sviluppo dei materiali si è aggiudicato dalla Regione Toscana, grazie al supporto di Warrant Group.

 

 

 

 

 

 

Accordo stipulato con Istituto Italiano Imballaggio


Obiettivo dell’accordo è svolgere servizi di assistenza e consulenza per le aziende associate, in materia di agevolazioni fiscali e finanziarie, in modo particolare in materia di  credito d’imposta R&D, Patent Box, Horizon 2020, Fondi comunitari regionali e nazionali per le imprese 2014-2020, internazionalizzazione.

 

 

 

 

 

 

 

 INFRASAFE – Monitoraggio intelligente per infrastrutture sicure


Warrant Innovation Lab assieme al Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Edilizia e Costruzioni dell’Università di Bologna, al Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione dell’Università di Bologna, al Consorzio Proambiente e al Dipartimento per l’Innovazione nei sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali dell’Università degli Studi della Tuscia, ha presentato e visto approvato il progetto “INFRASAFE – Monitoraggio intelligente per infrastrutture sicure” nell’ambito del POR-FESR 2014-2020 – Asse 1 Ricerca e Innovazione della Regione Emilia-Romagna. Il progetto si propone di sviluppare una piattaforma multidisciplinare per la fornitura alle imprese di tecnologie e know-how, finalizzate al monitoraggio e alla gestione di infrastrutture idrauliche e dei rischi ad esse connessi.

 

 

 

 

CALEFFI S.P.A. : RISK SHARING INSTRUMENT (RSI)


Caleffi S.p.a. è una società di produzione e commercializzazione di articoli di lusso per la casa, operativa sia sul mercato domestico che sul mercato estero. Ha ottenuto importanti finanziamenti a medio lungo termine da destinarsi a progetti di ricerca e sviluppo nel settore tessile. Le operazioni sono state supportate dalla garanzia del Fondo Europeo degli Investimenti (F.E.I.) a conferma dell'elevato standing dell'iniziativa.

 

 

 

 

 

 

DOLCESALATO GROUP S.R.L.: FONDO DI GARANZIA PER START-UP INNOVATIVE


Dolcesalato Group S.r.l. è una start-up innovativa costituita per la produzione di prodotti dolciari di alta qualità, senza glutine. Nel corso del 2015 ha ottenuto importanti finanziamenti a medio lungo termine per l'acquisto di macchinari innovativi ed il lancio della nuova produzione a marchio (registrato), con l'intervento del Fondo di Garanzia per le PMI (Legge 662/96) per start-up innovative.

 

 

 

 

 

 

EFFEFFE PET FOOD S.P.A.: FONDO DI GARANZIA PER LE PMI (Legge 662/96)


Effeffe Pet Food S.p.a. produce alimenti per cani e gatti, esclusivamente per Private Label e co-manifacturing. Leader di settore, la società ha ottenuto finanziamenti a medio lungo termine, garantiti dal Fondo di Garanzia per le PMI, per importanti progetti di sviluppo aziendale.

 

imd_small

Scriveva The Economist nel 2006 “L'innovazione è il gioco del business, ma non è tanto difficile trovare una buona idea, quanto piuttosto trasformare un’idea in una soluzione con profitto”.

 

Oggi, il mercato è testimone che ad aver successo sono le imprese che innovano. Ma se l’innovazione è indispensabile per la sopravvivenza del sistema impresa, il possesso di competenze tecnologiche non è sufficiente, da solo, a garantire la competitività e il successo dell’impresa. L’innovazione implica infatti la capacità di presidiare e coordinare efficacemente asset diversi e complessi, e di creare un contesto organizzativo che faciliti lo sviluppo di nuove idee e la capacità di trasformarle in reale valore per l’impresa. La capacità di innovazione è dunque frutto di una cultura, di un’organizzazione e di una metodologia manageriali che ne decretano il successo o l’insuccesso.

 

L'Innovation Management è un approccio metodologico per la gestione dei processi di innovazione che include una serie di strumenti che abilitano manager e dipendenti a collaborare in una visione comune di obiettivi e processi. Il focus dell’Innovation Management è fare in modo che l'organizzazione evolva in base alle opportunità esterne e/o interne, e usi gli sforzi creativi di tutti per introdurre nuove idee, nuovi processi e nuovi prodotti e promuovere uno sviluppo continuo dell’impresa.

 

Come? Attraverso una metodologia che coniuga la creatività innovativa dell’impresa con una gestione Kaizen della stessa in cui ogni individuo che vi lavora, dall’imprenditore, al manager, al dipendente, si impegna ogni giorno in maniera proattiva per migliorare i processi della propria area di lavoro, eliminando sprechi e inefficienze.

 

Obiettivi? Individuare ciò che è valore per l’azienda per poi tracciare il flusso del valore; eliminare gli ostacoli e gli sprechi perché il flusso scorra fluido e “tirato”, ossia, l’azienda progetti, programmi e realizzi solo quello che il cliente vuole, nel momento in cui lo vuole; e trovare nuovi oceani blu, ossia nuovi spazi di mercato dove l’impresa possa nuotare in un’acqua azzurra, libera dalla concorrenza e piena di opportunità di straordinaria crescita.

 

In concreto, l’Innovation Management Division di Warrant Group mette a disposizione dei propri clienti un team di esperti in innovazione di prodotto/processi ed una piattaforma tecnologica creata ad hoc sulla base delle esigenze della singola impresa e capace non solo di farle gestire autonomamente l’innovazione in base a criteri di efficienza, efficacia e profitto, ma anche di accedere alla consulenza specializzata di un team Warrant Group esperto in ambito trasferimento tecnologico e finanziamenti europei, nazionali e regionali a supporto dell’innovazione.

Servizio e interviste: 

 

Fondi Ue: un treno da non perdere

 

Intervista con Fabrizio Barca

 

Intervista con Gianni Pittella

Intervista con Antonio Tajani

Intervista con Fiorenzo Bellelli

Intervista con Giovanni Chiodi

Intervista con Antonio Sabatini

Intervista con Paolo De Castro

 

interventi: 

Intervento di Fabrizio Barca

Intervento di Gianni Pittella

Intervento di Antonio Tajani

Intervento di Giovanni Chiodi

Intervento di Silvia Costa


 

CASE HISTORY

1    Sperimentazione di tecniche di decontaminazione microbica dell’industria alimentare, in sostituzione di  sistemi termici-chimici di lavaggio in ambito life science. Obiettivo: minor impatto ambientale.

2    Analisi di fattibilità per l’impiego di nanotecnologie nel processo di fabbricazione di maniglie per l'industria dell'elettrodomestico. Obiettivo: introduzione di una funzionalità antibatterica.

3    Valutazione della sostituzione di resistenze tradizionali con sistemi ad induzione elettromagnetica  per il riscaldamento di estrusori di profilati in nylon. Obiettivo: risparmio energetico.

4    Valutazione e valorizzazione di un titolo brevettuale finalizzato al trasferimento tecnologico tramite il posizionamento e la valutazione tecnico-economica del brevetto, con studi econometrici prospettici.Obiettivo: pianificazione degli scenari di mercato, individuazione dei target industriali e assistenza alla negoziazione.

5    Analisi su competenze, organizzazione e processi per il miglioramento del processo di pianificazione dell'innovazione, Technology e Business Intelligence per individuare i settori con i maggiori spazi di diversificazione del core business oltre alla partecipazione a filiere di ricerca europee. Obiettivo: migliorare l’innovazione.

6    Ricerca, studio e valutazione per l’applicazione di tecnologie di stampa ceramiche su calotte in policarbonato. Obiettivo: maggiore automazione del processo di graficizzazione.

7    Ricerca di materiali per imbottitura a minor impatto ambientale alternativi al poliuretano. Valutazione di poliuretani a base di cellulosa di scarto. Obiettivo: minor impatto ambientale.